Il PD? “Pordenone Difficile” #M5SPN

  • Post published:29 Gennaio 2015

PORDENONE DIFFICILE.

Forse la cittadinanza di Pordenone si aspettava di più in questi 14 anni a gestione PD , anche se nel cuore di ogni cittadino, c’è sempre la normale e giusta diffidenza per chi fa facili proclami, che poi alla prova dei fatti si dimostrano altra cosa.
E la prova dei fatti non perdona, il tempo passa e non perdona – è la nota del MeetUp  Pordenone5Stelle – e ora il 2015 fa scoprire il lato oscuro della luna su tutti gli errori madornali del PD.
Se Pordenone sta soffrendo una forte crisi territoriale, sociale, economica e occupazionale, giocoforza la colpa maggiore va ascritta in primis a chi questo territorio l’ha gestito.
14 anni sono molti, troppi e gli esempi sono impietosi.
A partire dal territorio che è stato oggetto di un selvaggio consumo di suolo e lo è tutt’ora.

IMG-20150128-WA0016
Oltre alla grave cementificazione in città viene da chiedersi cosa a spinto il PD cittadino ad accettare la costruzione di un’inutile ecomostro come il Centro Commerciale Meduna? A che fine? Per dare sviluppo alla città a livello commerciale?
La realtà parla di una crisi del commercio che prima ha colpito i negozianti in città e ora a cascata sale alla fonte della grande distribuzione come sta avvenendo in questi giorni con i casi Metro e lo svuotamento di Via Nuova di Corva e dell’area della Dogana.
I negozi recano la scritta “AFFITASI” o “VENDESI”, non la scritta “ SI ASSUME”.
E come mai il PD ha deciso la tassazione dei parcheggi a € 1,60 all’ora? (più cara di Trieste e di altri grossi centri del Veneto). Come mai dopo questo salasso le strade del centro sono vuote? Viceversa perchè le strade free-ticket oltre il ring sono sempre congestionate?

Non esiste alcuna politica pro-microimprese.
Di fatto artigiani, commercianti, liberi professionisti sono diventati solo centri di tassazione selvaggia come la TASI, la TARI, le varie addizionali IRPEF, e ora i cittadini vengono clamorosamente multati anche per il conferimento spinto dei rifiuti in centro, come se fossero diventati loro la colpa dei fallimenti della politica dissennata del PD.
Per cosa? Per una confezione in tetrapack oleato che non si sa che è carta o plastica o chissà cosa?
IMG-20150128-WA0015
E poi non c’è nessuna politica per i cittadini.
Moltissimi cittadini sono in seria difficoltà, senza lavoro o precari, non c’è alcun aiuto all’imprenditoria, zero. Nessuno stanziamento che rilanci il lavoro.
E nel frattempo mentre il leader del PD Renzi afferma che gli italiani si stanno arricchendo, in ambito locale e spinta a tutti i livelli gerarchici (Regione, Provincia e Comune) prosegue l’opera di devastazione con un’altra strada: la Bretella Sud per collegare il Centro Meduna all’Autostrada.
Diciotto milioni di euro (18!) per un’altra strada che occuperà i quartieri di Villanova vecchia, anziché investire questi milioni in aiuti per il lavoro.
Ancora sprechi, ancora soldi, ancora appalti, ancora devastazione del territorio, quando a 3 km c’è il raccordo di Cimpello.
Il tutto mentre il PD vuole farsi uno smile-look con una serie infinita di conferenze su un Piano Regolatore “finto-sostenibile” sdoganato con lo slogan Pordenone Più Facile.
Noi del MeetUp Pordenone5Stelle lo ridefiniamo come il partito che governa questa città: PD, Pordenone Difficile.

Gruppo Stampa M5SPN

pordenone