OGGI IN COMMISSIONE CULTURA DISCUTEREMO LA NOSTRA PROPOSTA #ZONESIAEFREE (28/02/2017)

OGGI IN COMMISSIONE CULTURA DISCUTEREMO LA NOSTRA PROPOSTA #ZONESIAEFREE (28/02/2017)

  • Post published:28 Febbraio 2017

di Valentina Ricciuti – Attivista Sostenitrice M5S e Movimento 5 Stelle Pordenone

Oggi in commissione cultura discuteremo la nostra proposta per istituire in città delle “ZONE SIAE FREE”.

In attesa di dell’approvazione della proposta di legge già depositata dai parlamentari del M5S che prevede una riforma complessiva della SIAE e più in generale della tutela del diritto d’autore,
proponiamo nel nostro Comune l’istituzione di zone “libere da SIAE” poiché è l’amministrazione comunale a farsi carico di tale onere, stipulando una convenzione vantaggiosa con l‘ente.

Il nostro progetto complessivo, presente nel programma elettorale redatto dai cittadini, è molto più che una misura economica che permette di superare un limite di partenza, poiché ambisce ad una vera e propria #rigenerazioneurbana mediante condivisione della #creativitàgiovanile.
Vogliamo che si ripensi e ridefinisca la vocazione di diversi ambiti urbani, facendo confluire cittadini e reti associative e valorizzando artisti, musicisti,
intellettuali e creativi in modo da ricreare un rapporto dinamico e di mutua influenza con il resto del tessuto comunale.

Per far rivivere questi spazi e dare avvio a buone pratiche creative dei giovani che sentono di poter dare qualcosa al proprio territorio, un primo passo è la predisposizione di queste aree come zone “SIAE FREE” da attuarsi con una convenzione Comune/SIAE.
Grazie al lavoro dei nostri attivisti abbiamo presentato un preventivo vantaggioso in termini di spesa che coprirà concerti fino a 4 zone diverse contemporaneamente, 1 volta a settimana per 6 mesi per un totale di circa 90 concerti.
E’ importante stringere un vero patto di comunità che durante questi mesi veda il concretizzarsi di una concessione più generosa di deroghe per il superamento dei limiti sonori, soprattutto durante le ore tardo pomeridiane in modo che le esibizioni musicali terminino prima degli usuali orari di riposo, alternando tali deroghe nei diversi luoghi individuati della città e a seconda della proposta musicale.

Ci teniamo a chiarire che questo progetto, seppur già approvato ed accolto dalla
comunità sanremese, non è né del movimento 5 stelle nè dell’amministrazione ma dei cittadini.
Vogliamo fortemente che sia integrato e disegnato insieme in modo da esser realmente condiviso e compartecipato da chiunque sia disposto a collaborare e condividere questa esperienza.
Tra i valori condivisi vi sono quelli cari al Movimento 5 stelle ossia la #sostenibilità (gli eventi devono lasciare la minor impronta ambientale
possibile) e #opensource (la direzione artistica completamente inclusiva e dal basso in cui gli artisti possano esprimersi nelle condizioni ottimali senza vincoli artistici sul genere della performance).

clicca qui per leggere la nostra proposta nel dettaglio