News

M5S Pordenone: “Risorse ai Comuni, scomposta la reazione di Ciriani”

L’affettività rende il cervello più resiliente

Per quelli che pensano che il Governo doveva prendere prima queste decisioni

Lo Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze produrrà e distribuirà disinfettanti e altri prodotti fondamentali

#CURAITALIA e responsabilità: #IOAPPROVO

MOBILITY 5 STARSTYLE, IL PROGETTO M5S SULLA MOBILITÀ DI PORDENONE

  • 5 Marzo 2015
MOBILITY 5 STARSTYLE, IL PROGETTO M5S SULLA MOBILITÀ DI PORDENONE 1
 I tristi episodi di cronaca che vedono sempre più ciclisti e pedoni coinvolti in incidenti stradali dimostrano una volta in più che l’idea peggiore che abbiamo avuto sia stata riorganizzare il paesaggio naturale intorno al cemento e all’uso di automobili e mezzi pesanti. Mentre negli anni ’70 si spendeva un decimo del reddito per il mezzo di trasporto, adesso il costo è aumentato a un quinto ed una delle cause è il fenomeno del “guida finché puoi”: abitare in case sempre più lontane dal centro delle città e dal posto di lavoro, rimanendo vincolati al pendolarismo.
Ma per i cittadini del Meetup Pordenone 5 Stelle c’è un’alternativa. Durante l’assemblea periodica ci si chiede: “Perchè vivere in città deve coincidere ineluttabilmente con l’esser vincolati all’automobile?” Vi sono tanti esempi vincenti di città sostenibili, più sicure e con un consumo medio di carburante pro capite più basso. Noi proponiamo, e a differenza dell’amministrazione attuale realizzeremo un’idea semplice: rendere la nostra Pordenone più percorribile a piedi.
La prima misura da adottare è quella di limitare la crescita urbana. E’ poco proficuo continuare ad aumentare il numero delle strade per far scorrere di più il traffico (ci si accinge a costruire la Bretella Sud!). E’ preferibile istituire poche strade essenziali ed investire in infrastrutture per andare a piedi, in bicicletta e con i mezzi pubblici a basso impatto ambientale. Molti pensano che questo cambiamento avrà costi esorbitanti ma noi siamo convinti che non potranno mai superare quelli della cementificazione che si continua a voler perseguire. Certo, occorre cambiare contemporaneamente lo stile di vita e la mentalità dei cittadini. Vi sono molti studi nei quali si calcola che pochi km in meno, e pochi minuti in meno alla guida equivalgono a maggior reddito per ogni cittadino. Reddito che anzichè uscire dall’economia locale potrebbe essere reinvestito.
Una Pordenone più percorribile a piedi, in bicicletta e bel collegata dal servizio pubblico ale zone limitrofe è un tipo di città in cui soprattutto le nuove generazioni vorranno risiedere. Ci si sta arrovellando sulla strategia economica da adottare per attrarre le aziende, dimenticando allo stesso tempo che è altrettanto importante ed essenziale diventare un luogo dove la gente desidera vivere. Per non parlare del fattore salute che è disarmante. Oltre a cercare di costruire un prestigioso e tecnologico distretto medico il disegno della nostra città potrebbe già costituire un fattore di prevenzione. Inutile ricordarci che il peso corporeo è legato anche all’inattività e quest’ultima èa sua volta legata al luogo in cui si risiede. Per non parlare dell’inquinamento dei gas di scarico e delle morti per incidenti stradali che ormai vengono considerate un rischio naturale! Ricordate lo spot elettorale del sindaco Pedrotti in bicicletta? E’ stato fatto davvero poco da allora. La scelta di vivere in periferia per essere più in contatto con la natura ma continuando ad utilizzare quotidianamente l’auto tutti i giorni regala, per le emissioni di CO2, il podio di cittadini meno ambientalisti. Noi 5 stelle non demonizziamo a prescindere le città ma troviamo il modo per renderle più verdi ed essere più vicini all’ambiente nel modo giusto. Non abbiamo paura di dire ai Pordenonesi che la vera soluzione è cambiare stile di vita. Essere sostenibili alza la qualità della vita di tutti. In molte città nel mondo lo stanno facendo e non occorre aspettare di esaurire le alternative
Gruppo Stampa M5SPN
Chiudi il menu