di Mara Turani

Schiacciante vittoria del #NO che ha visto il #M5S impegnato in una fervida campagna referendaria in città così come in tutta la provincia, dove gli incontri, i banchetti e l’attività coi nostri portavoce in Parlamento ed in Senato hanno “fatto la differenza” anche sul nostro territorio. Ringrazio il nostro portavoce Europeo Marco Zullo che come sempre si è reso disponibile con la forza delle competenze che lo contraddistinguono. Ringrazio il nostro delegato di zona per la campagna referendaria nel pordenonese, Fabrizio Uda per la tenacia e la mole impressionante di lavoro svolta assieme e a tutti gli attivisti che con la loro preparazione e costante presenza danno linfa e senso al nostro operare. La nostra è stata un’operazione chirurgica portata avanti “incontro dopo incontro”, che non si è limitata alla semplice prassi dello slogan, ma che è entrata nel merito di ogni punto toccato dalla riforma, per cercare di capire sostanzialmente le modifiche che si volevano apportare. La vittoria è dei cittadini, sovrani nelle decisioni politiche, attori principali della democrazia. La vittoria è della massiccia affluenza che, a mio avviso, mette in luce un aspetto importante: l’arroganza e il sopruso oligarchico trovano una sola risposta nel popolo; la storia insegna!