di Carla Lotto
“Non dovremmo mai arrivare a pensare che la democrazia sia soltanto la possibilità di dire si o no alla proposta di altri. Democrazia è partecipare all’intero processo di decisione”(Stefano Rodota’).
Democrazia significa anche poter partecipare all’intero processo di decisione, che inizia dal dialogo e dal confronto fra posizioni anche molto diverse, e arriva sino al voto finale, che sancisce un verdetto valido per tutti.
Nel M5S di Pordenone, attraverso i nostri incontri pubblici, abbiamo fornito ai cittadini i mezzi per valutare criticamente tutti i temi e le implicazioni proposte nella riforma costituzionale, aprendo e garantendo quello spazio comune di dialogo e di proposte alternative. Per tutto questo impegno e per la partecipazione dimostrata dai cittadini, faccio il mio ringraziamento agli attivisti Capozzella, Lorenzini, Biolcati, Luperto e Del Genio per avere studiato e spiegato nel merito il nostro NO a questa schiforma,  nonché tutti gli altri attivisti che da sempre collaborano e sono sempre presenti ad ogni riunione.
Sono felicissima di questo esito perché finalmente il popolo si è dimostrato nuovamente sovrano. Con la mente e con il cuore continuo a lavorare per un Paese che ha bisogno di speranze e certezze. Infine ringrazio il nostro organizer Fabrizio Uda e il portavoce Marco Zullo che contribuiscono insieme agli altri in modo determinante alla riuscita del progetto di rinnovamento democratico a livello locale. Ho creduto dall’inizio in tutto ciò. Non dimentico e rivolgo il mio accorato pensiero al nostro amico attivista prematuramente scomparso Paolo Turchet, che avrebbe detto con gioia BRAVI TUTTI….GRAZIE E ANCORA GRAZIE.