E’ stato infatti accolto l’Odg del nostro Gruppo consiliare, con cui si raccomanda all’Amministrazione di agevolare la rimozione di amianto in proprietà private.
Un “rifiuto speciale”, l’amianto, di cui da tempo è nota la pericolosità e che, finora, a Pordenone, veniva gestito laddove presente su suolo pubblico.
Gea non svolge direttamente servizi gestione dell’amianto ma, in caso di segnalazione di rifiuti speciali in aree comunali, incarica un’altra azienda, la Moretto srl che provvede alla rimozione del materiale e al suo smaltimento.

QUALE IMPEGNO ABBIAMO CHIESTO ALLA GIUNTA COMUNALE?

In primis, la costituzione di un fondo finalizzato a incentivare la rimozione dell’amianto presente in abitazioni private. C’è da dire che la Regione prevede già qualcosa di simile, ma il contributo erogato va a coprire solo il 50% e fino a €1500 di spesa.

Siamo soddisfatti dell’apertura riscontrata che apre la strada a un’iniziativa utile, importante e finora assente tra i servizi offerti dal Comune di Pordenone.

Vi aggiorneremo non appena ci saranno sviluppi.