Skip to main content Skip to search

Archives for novembre 2018

LA CITTÀ CHE VOGLIAMO

LA CITTÀ CHE VOGLIAMO 

Gli ingredienti di una visione innovativa per Pordenone, città ecosolidale, a misura d’uomo è proiettata verso il futuro: PUMS, mobilità sostenibile e l’esempio di Viale Marconi.

 

Interverranno: 

Mara Turani, Samuele Stefanoni, Carla Lotto – Portavoce Comunali del Movimento 5 Stelle 

Bruno Lorenzini 

Attivista che ha contribuito alla realizzazione del Progetto 

Introduzione: 

Mauro Capozzella 

Consigliere Regionale M5S FVG

Vi aspettiamo

🗓VENERDI 07 DICEMBRE ORE 18:30

📍Info-point del M5S – Via Beato Odorico 12 Pordenone

 

➖➖➖➖➖

Nell’ottica di una visione futura a cui tendere, il M5S di Pordenone, propone oggi un progetto che ingloba alcuni principi chiave della città a cui aspira. 

Questo, va interpretato non come la SOLUZIONE ULTIMA (odierna) di Viale Marconi, ma come “immagine esemplificativa di un progetto più ampio”,  che vorremmo attuare per la città di Pordenone:  più piste ciclabili, più pedoni, più verde,  maggiore vivibilità. 

Laddove si attuano politiche di incremento dell’auto, noi auspichiamo il contrario. Laddove si vuole contrarre il servizio di trasporto pubblico, per migliorarne i costi di gestione, noi vogliamo implementarlo con investimenti specifici, eco-sostenibili. Laddove si preferisce il concetto di fluidità del traffico, noi andiamo a concepire una città diversa, che parta dall’essere umano e non dalla macchina. Una rivoluzione di mobilità, che parta dal presupposto di vivibilità e di accoglienza, che getti le basi insomma per la città dei prossimi vent’anni.

Riteniamo che sia importante elaborare un PUMS con i concetti base e la progettualità necessaria per POI, successivamente, improntare il PIANO DEL TRAFFICO della città. Sbagliato, a nostro avviso, fare l’inverso, come è stato fatto da questa Amministrazione. 

E’ strategica l’esistenza di un Piano di Mobilità Sostenibile, perché da quello dipende lo sviluppo della città e lo sviluppo, di conseguenza, del suo commercio. 

Quando la circolazione in centro fu stravolta, niente più auto e solo pedoni. Molti pordenonesi tra negozianti e cittadini in una prima fase insorsero, poi 

fu per tutto naturale abituarsi ad una città molto più vivibile poiché da allora il centro iniziò a riempirsi di gente. Tutti felici con una città più vivibile.

Un punto importante sarà quello dell’e-commerce, nuova frontiera e nuova sfida delle città odierne, che dovranno, necessariamente,  risolvere le dinamiche delle consegne. Infine, uno sguardo alla tecnologia, alla connessione che può e deve essere, per la città, lo scatto in avanti, la scommessa sempre promessa, ma mai mantenuta.

Partiamo con largo anticipo a lavorare su questi presupposti, al fine di dare alla città un’idea precisa di Mobilità per le amministrative prossime, presentandoci poi con un progetto elaborato e partecipato. Non slogan, ma sostanza, risposte vere su nuove idee.

Quindi, un VIA, una partenza che chiederà aiuto, collaborazione e partecipazione alla cittadinanza e alle associazioni che ne fanno parte.  La città è dei cittadini, soprattutto di chi, dovrà viverla. 

La città che vorremmo dovrà partire dalla propria anima, per poi essere razionale e vivibile, al passo con i tempi che cambiano. 

Le vecchie risposte, non ci soddisfano più.

Read more

UNA SANITÀ CHE NON MIRA ALLA SALUTE DEI CITTADINI É UNA SANITÀ CHE HA FALLITO IN PARTENZA.

 

Di Danilo Toneguzzi

PIÙ OMBRE CHE LUCI
L’ennesima evidenza della Sanità pordenonese in crisi: siamo ormai, purtroppo, abituati! Per un motivo o per l’altro, l’ASL 5 proprio non ce la fa: non c’è settimana che la stampa non denunci criticità pesanti.
A livello regionale le cose non sembrano essere migliori: ieri, su Repubblica è stata pubblicata la “classifica” del Ministero in merito alla qualità dei servizi sanitari: il FVG, nemmeno nominato, appare tra gli ultimi posti!
Urge un cambio di rotta su più fronti: l’attuale organizzazione non funziona.
Non funziona il tanto proclamato collegamento ospedale-territorio, non funziona la continuità assistenziale, non funziona il sistema di gestione dei ricoveri, non funziona il sistema informatico e la gestione dei dati dei pazienti, non funziona la gestione delle liste d’attesa, non funziona la modalità di gestione della risorsa umana.
Troppe cose non funzionano!
Rimettere al centro il paziente – e non il budget – deve essere l’imperativo conduttore dei prossimi cambiamenti; rimettere al centro l’individuo deve essere l’obiettivo.
Una Sanità che non mira alla salute dei cittadini è una Sanità che ha fallito in partenza.
Bisogna smettere di pensare soltanto in termini aziendali: cos’hanno prodotto in questi anni i sedicenti “grandi esperti” e “manager” della Sanità? Il risultato è sulla stampa tutte le settimane.
È urgente, quindi, pensare la Sanità in termini di salute: salute degli operatori sanitari, salute dei pazienti e salute dei cittadini.

Read more

PUNTIAMO PIU’ IN ALTO DEL SOSTEGNO AL REDDITO DELLA SERRACCHIANI: AVANTI COL REDDITO DI CITTADINANZA!

Comunicato Stampa 

Sut e Capozzella (M5S):
“Oltre l’assistenzialismo della Misura Attiva di Sostegno al Reddito (Mia) in Friuli-Venezia Giulia, c’è la rivoluzione contro l’indigenza e la disoccupazione in arrivo col Reddito di cittadinanza”. Ad affermarlo stamani è il portavoce alla Camera per il MoVimento 5 Stelle, Luca Sut, prossimo all’incontro con la cittadinanza pordenonese, in programma il prossimo 9 novembre in prima serata presso l’auditorium di Largo San Giorgio. A fargli eco, il neoeletto in Regione Fvg Mauro Capozzella, anch’egli al banco dei relatori, ma in veste di moderatore, per introdurre il territorio alla risposta del Governo del Cambiamento al binomio mancanza di occupazione/indigenza: “Nella scorsa consiliatura, il M5S ha votato la Misura attiva di sostegno al reddito, a conferma dello spirito costruttivo che anima il cuore della nostra forza politica – ha dichiarato il portavoce, pur ammettendo “l’impossibilità, da parte di questa misura, di superare i confini del mero supporto assistenziale, la platea limitata dei suoi beneficiari e l’assenza di un approccio riformista di tipo strutturale ai Centri per l’Impiego. La percentuale di povertà relativa nella regione, riportata nel report stilato in materia dall’Istat e riferito al 2017, si è contenuta, passando dal 10,4% al 6,9%. Ma dobbiamo puntare ancora più in alto”.

Il deputato Luca Sut col Consigliere Regionale Mauro Capozzella

A dettagliare le dichiarazioni del portavoce in Regione, ci pensa l’ingegnere pordenonese, tra le file dei pentastellati a Montecitorio: “Sono 6 milioni i cittadini aventi diritto al reddito di cittadinanza, in tutto il Paese. Un duro colpo assestato alla povertà dilagante che in Friuli Venezia Giulia raggiunge il picco più alto del Nord Est. Un bel passo avanti nel contrasto al voto di scambio e un progresso civile che l’Italia aspettava come acqua nel deserto. Il divano – prosegue Sut – della collettività, previsti dalla misura, accompagnata da un intervento massivo sulle funzioni dei Centri per l’sarà solo un lontano ricordo per gli aventi diritto al Rdc, grazie a un piano di coinvolgimento attivo nello svolgimento di 8 ore settimanali al servizio Impiego, ad oggi la cenerentola delle amministrazioni locali. Li potenzieremo nelle risorse interne e nell’organizzazione del lavoro. Così come sono  servono a poco.

Questo e molto altro ci apprestiamo a esporre ai cittadini che, numerosi, hanno risposto all’invito alla nostra iniziativa. L’evento aperto su Facebook sta dando ottimi riscontri di adesione, sia diretta che indiretta. L’interesse è tangibile, segno evidente del bisogno sociale che attende di essere soddisfatto”.

Read more

IL REDDITO DI CITTADINANZA INCONTRO COI CITTADINI

il Deputato M5S Luca Sut

Venerdì 9 Novembre alle ore 20:30 i portavoce alla Camera dei Deputati  Sabrina De Carlo e Luca Sut, il Capogruppo M5S al Senato Stefano Patuanelli e l’euro parlamentare Marco Zullo incontreranno i cittadini presso l’auditorium (sala consiliare ex provincia di PN) di Largo San Giorgio 12 a Pordenone 

Tantissimi ci scrivono per chiederci informazioni rispetto a questo nostro importante “cavallo di battaglia”, pertanto abbiamo ritenuto importante favorire anche una serie di incontri pubblici sul territorio per spiegare e avere dei momenti di confronto su questa importante e vera propria manovra economica del Governo del Cambiamento. 

Parleremo di come verranno rimessi in piedi i centri per l’impiego, chiariremo una volta per tutte che il RDC non consente di stare a casa seduti sul divano percependo comunque un reddito e analizzeremo insieme come grazie a questa manovra verrà stimolata la crescita economica di tutto il Paese.

L’evento sarà introdotto e moderato dal portavoce Regionale del MoVimento 5 Stelle FVG Mauro Capozzella 

Vi aspettiamo numerosi.

clicca qui per indicare la tua partecipazione 

Read more

SI SALVINO LE MURA ANTICHE DELLA NOSTRA CITTA’

6873315D-3E30-4215-A5D8-C9494A870D0F

DI Samuele Stefanoni

Bene hanno fatto i residenti del condominio “Le Mura” a rivolgersi alla Soprintendenza Archeologia per chiedere di dichiarare bene culturale pubblico le ultime mura antiche di Pordenone.
Stupisce come una Amministrazione che aveva in programma addirittura la ricostruzione del Nobile Interrompimento consenta l’apertura di un varco nelle mura antiche al solo scopo di consentire l’accesso ai mezzi di cantiere nell’area ex Tomadini.
Il M5S si schiera dalla parte dei cittadini e della tutela della storia e del patrimonio archeologico della città (come la nostra battaglia per tutelare il parco delle terme romane di Torre, del resto). Le mura sono parte della nostra identità e di un racconto che contribuisce a tenere unita la nostra comunità, rafforzandone il senso di appartenenza.
Chiediamo con forza a questa Amministrazione di impegnarsi a trovare una soluzione alternativa che permetta di avviare i cantieri senza mettere a repentaglio un pezzo della storia di Pordenone e che ci venga fatta relazione alla prossima commissione lavori pubblici.

Read more

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi