Skip to main content Skip to search

Archives for agosto 2016

IL #M5S A PIANCAVALLO PER DIRE NO A QUESTA RIFORMA DELLA COSTITUZIONE – #IODICONO

MARCIA PER IL NO A PIANCAVALLO

Approda anche a Pordenone la campagna del Movimento 5 Stelle per dire no al referendum costituzionale “#iodocono” che si sta svolgendo nelle località turistiche di tutt’Italia.
Dopo la prima riunione pubblica tenutasi a Pordenone in cui gli attivisti Pentastellati hanno analizzato i dettagli della riforma costituzionale,  domenica 28 agosto appuntamento a Piancavallo: alle 9 sarà allestito un infopoint in Piazza Martiri Della Libertà, dove attivisti e portavoce spiegheranno le ragioni del no, successivamente, alle 11, il gruppo si dislocherà per le vie del centro per distribuire e mettere a disposizione dei cittadini il materiale informativo.
Saranno presenti l’europarlamentare Marco Zullo, le consigliere regionali
Ilaria Dal Zovo ed Eleonora Frattolin, nonché tutti i consiglieri comunali del Movimento eletti in provincia.

2-corona
Il Movimento 5 Stelle dice no perchè la Costituzione non deve essere stravolta da una maggioranza di deputati e senatori che siedono abusivamente in Parlamento. Hanno avuto l’arroganza di mettere mano alla Carta fondamentale del Paese, generando un caos: il Senato resta dov’è, immunità elargita a consiglieri regionali e sindaci, procedimenti legislativi che si moltiplicano. La Costituzione si può modificare ma non così e non ad opera di queste persone. Per questo, quest’estate, abbiamo deciso di girare le località turistiche del Paese: per incontrare la gente e farla riflettere su quale sarà il futuro dell’Italia. Lo faremo, tutti insieme, anche a Piancavallo”.
Troviamo assurdo che si voglia creare un Senato di sindaci e consiglieri regionali part-time. I due ruoli, di sindaco e di consigliere regionale, richiedono già di per sé un impegno che non è conciliabile con ulteriori attività, men che meno legislativa statale. Ci troveremo con senatori non eletti direttamente, ma per fare altro solo da una minima parte della totalità dei cittadini che poi rappresenteranno in Senato.
I cittadini saranno sempre più lontani dalle scelte politiche nazionali. Per non parlare dell’oscenità di estendere anche a loro l’immunità parlamentare! Una riforma costituzionale va fatta, ma non in questo modo e non da questo parlamento illegittimo!

 

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE L’EVENTO SU FACEBOOK

Read more

MAMMA HO PERSO IL CONTROLLO

di Mara Turani

 

Nel film celebre il piccolo Kevin aveva perso l’aereo, come molti di noi già sanno. Qui a ‪#‎Pordenone‬, la sensazione è quella di aver perso il controllo di una situazione che aggiustata da una parte, si strappa dall’altra. Come se la coperta fosse troppo stretta e non bastasse a risolvere.

14117768_872518616187579_6582922490914459458_nI profughi, riconosciuti ‪#‎RIFUGIATI‬ non sanno dove “rifugiarsi” per mancanza di strutture, di lavoro, di possibilità di prendere un treno e proseguire il proprio percorso. La Questura non rilascia più titoli di viaggio, il Comune li “abbandona” a se stessi dopo averli accolti alla ‪#‎Monti‬ e riconosciuti. Quindi il profugo-rifugiato continua a bivaccare da qualche parte, con o senza wi-fi, in attesa di qualche lampo di genio che risolva l’annoso problema.
La gravità del fenomeno mette in ginocchio la destra come per anni ha fatto con la sinistra e gli scontri verbali nelle sale consiliari o sulle pagine dei giornali riecheggiano meglio che in Val Tramontina, tant’è che il consigliere Marco Salvador ritrova improvvisamente il dono del verbo dopo un lungo letargo durato tutta la stagione “pedrottiana”. C’è da chiedersi se accogliere sul nostro territorio (già piccolo) ondate di gente sia la soluzione migliore o se ci sia la possibilità di cambiare il punto di vista intero del problema, iniziando una NUOVA POLITICA DELL’ACCOGLIENZA a livello UE.
Così, si rischia di restare imprigionati in un loop eterno che vede alimentare la guerra tra i poveri, arricchendo solo le ben note cooperative. Nascondere la testa sotto la sabbia per RIFUGIARCI nelle nostre solide certezze è un’ipotesi che ormai non trova più spazio. Meglio affrontarla a testa alta con soluzioni alternative, che da tempo il M5S propone.

 

Read more

#IODICONO, IN MARCIA PER IL NO – PIANCAVALLO (PN)

MARCIA PER IL NO A PIANCAVALLO

Prima iniziativa della campagna del Movimento 5 Stelle nella provincia di ‪#‎Pordenone‬ per promuovere il ‪#‎NO‬ al prossimo referendum costituzionale. Domenica 28 Agosto a partire dalle ore 9:00, gli attivisti, i Consiglieri dei comuni del pordenonese, le portavoce Regionali Eleonora Frattolin e Ilaria Dal Zovo e il nostro Eurodeputato Marco Zullo saranno in piazza in quel di ‪#‎Piancavallo‬ per spiegare ai Cittadini le ragioni del No al referendum sulle riforme costituzionali. Dalle ore 11:00 cittadini e portavoce “marceranno” per le vie della località per rimarcare il messaggio contro la riforma Rezi/Boschi/Verdini che calpesta i principi della partecipazione democratica, della rappresentanza politica e dell’equilibrio tra i poteri e che concentra il potere nelle mani dell’esecutivo.

clicca qui per i dettagli dell’evento

Read more

#‎IOdicoNO‬ AL ‪#‎REFERENZUM‬ DELLE ‪#‎SCHIFORME‬ INCOSTITUZIONALI.

#‎IOVOTONO‬ AL ‪#‎REFERENZUM‬ DELLE ‪#‎SCHIFORME‬ INCOSTITUZIONALI.

1

 

Come cittadini dobbiamo assolutamente impedire che la migliore Costituzione del Mondo continui ad essere stravolta a colpi di maggioranza, una maggioranza di nominati eletti per altro con una legge elettorale dichiarata incostituzionale. Ci vediamo il 18 Agosto a partire dalle ore 21:00 al London Pub per un incontro formativo organizzato dal meetup “Amici di Beppe Grillo Pordenone” in collaborazione coi portavoce del M5S in Consiglio Comunale dove, presente anche il nostro portavoce al Parlamento Europeo Marco Zullo, verranno descritte nel dettaglio le ragioni del “No” e come le modifiche proposte da Renzi Verdini e Boschi, usino di proposito un linguaggio incomprensibile, pieno di riferimenti a una marea di depistanti articoli e commi per poter affermare una cosa e fare l’esatto contrario. Inoltre in questo incontro tutti i cittadini che vorranno rendersi parte attiva per collaborare alla campagna referendaria del Movimento 5 Stelle a Pordenone, potranno segnalare la loro volontà di contribuire all’organizzazione delle varie attività, eventi e manifestazioni promotrici del ‪#‎NO‬ per tutto il periodo della campagna del ‪#‎M5S‬ a ‪#‎Pordenone‬. Non mancate!

PS: chissà se a Pordenone la coalizione di Sinistra un po centrista è un po no, un po “medioevale” è un po democristiana a guida PD farà una campagna referendaria per il Sì o per Il No.

CLICCA QUI PER I DETTAGLI ===>https://goo.gl/Lrj0ed

Segui la Campagna Referendaria M5S  in Friuli Venezia Giulia su —> www.idioconofvg.it

Read more

SPERAVA FOSSE ‪#‎BOOM‬, INVECE È STATO ‪#‎BOOMERANG

13906708_10154587516011844_2103947949642454697_n

Il passo falso del sindaco ‪#‎Ciriani‬ in diretta nazionale a scapito dell’immagine della città è l’espressione di una politica vecchia di cui il sindaco è rappresentate assieme al centro sinistra. Ciriani sperava in un clamoroso spot da parte di ‪#‎Rete4‬ e della trasmissione di ‪#‎Belpietro‬ che di certo non sono ostili alle sue correnti, e si è ritrovato deluso facendo la figura dell’ingenuo.
Adesso si tenta di far passare la cosa come uno scivolone sul quale si può sorvolare alludendo all’inesperienza, quando sappiamo tutti che Ciriani è politico e amministratore navigato e che ha dimostrato anche in campagna elettorale le sue capacità di esperto comunicatore. Il risultato dunque va oltre la comunicazione ma va analizzato nei contenuti.
È certo che il ‪#‎sindaco‬ si trova oggi a governare una città presieduta da tre lustri di centro sinistra e che pochi lustri ha lasciato, sventolando classifiche di gradimento e di qualità di vita che la gente non riconosce e che il servizio di Rete4 ha spietatamente raccontato; è certo che i problemi non si possono risolvere in quattro e quattr’otto essendosi appena insediato; ma è ancora più vero che i problemi della città non si risolvono a colpi di ordinanze e soluzioni imbonitorie per determinate fazioni politiche, questi sono i risutlati che come boomerang si ritorcono contro l’immagine dell’intera città.
Il ‪#‎MoVimento‬ 5 Stelle da tempo segue questa linea raccogliendo le opinioni di tutti i cittadini basando la stesura del proprio programma elettorale su di esse, che verranno presentate puntualmente in consiglio comunale come proposte nello svolgersi di questa legislatura. Che l’amministrazione cittadina sia esperessione del volere dei cittadini e non marionetta delle correnti politiche che la sostengono, se non vuole, com’è successo, ricevere pomodori sul teatrino mediadico. Boom.. Boom.. Boomerang!

Qui l’articolo del MV===>http://goo.gl/Fs2oe6

Read more

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi