Skip to main content Skip to search

Archives for luglio 2016

VAGAGGINI SI DIMETTA! – PER LA SICUREZZA DEL PERSONALE #ATAP CONTROMISURE RIDICOLE E INADEGUATE.

imageI portavoce del Movimento 5 Stelle dei comuni della Provincia di Pordenone, congiuntamente ai gruppi locali di attivisti Pentastellati, esprimono la loro solidarietà a Carla Lotto, collega consigliera che l’altra notte mentre prendeva servizio come autista ha subito un’aggressione da parte di un utente dell’Atap che l’ha costretta a ricorrere alle cure mediche. Per il M5S interviene in primis Sameule Stefanoni, capogruppo M5S al comune di Pordenone:
Indipendentemente dal fatto che si tratti di un immigrato o meno” – dichiara Stefanoni,- “ l’accaduto è grave in sé e non fa altro che evidenziare le già note falle della gestione amministrativa della partecipata Atap.
La nostra posizione è estranea al fatto che la malcapitata di turno sia una collega consigliera, basta leggere il nostro programma elettorale per capire che già in tempi non sospetti avevamo evidenziato l’inadeguatezza della gestione Vagaggini, che dura da anni con l’avallo di centro destra e centro sinistra.”

Leggiamo attoniti sui giornali locali le sue “contromisure” che hanno del ridicolo come il corso di difesa personale per gli autisti. Sarebbe interessante vedere Vagaggini, dopo aver conseguito la cintura gialla di difesa personale, al posto di Carla Lotto, di notte da solo alle prese con un marcantonio di un metro e 90 ubriaco e imbufalito che lo minaccia e gli mette le mani addosso.
E le telecamere? Perché non ci sono né nella stazione Atap né nella maggior parte delle corriere?

E’ pensabile far fare questo lavoro di notte da una persona sola, per giunta donna? E nessuno pensa ai passeggeri e alla loro incolumità?
È davvero impossibile sedersi ad un tavolo congiunto con le varie forze dell’ordine per attuare un “nucleo speciale” per il controllo degli autotrasporti e delle condizioni di sicurezza alle fermate dei pullman? Domande già poste che ovviamente non hanno mai avuto risposta
“, sottolineano congiuntamente i portavoce locali del Movimento 5 Stelle

Ma se andiamo al nocciolo della questione le cause di tutto ciò sono evidenti, ovviamente per chi le vuole vedere.
In primis è impensabile che una società partecipata pubblica sforni utili su utili e che quei soldi, anziché venire reinvestiti nell’azienda stessa, servano a far cassa per tappare i buchi di bilancio dei comuni soci.
Con quei milioni di euro di avanzo di bilancio quante telecamere e sistemi di prevenzione e sicurezza l’Atap avrebbe potuto installare già da anni? E quanto personale in più avrebbe potuto assumere per garantire qualità del servizio, aumentare la frequenza delle corse, un maggiore turnover per gli autisti e più sicurezza per tutti? Perché gli autobus non hanno le cabine protette per gli autisti?
Però c’è la palestra nuova di zecca per i dipendenti Atap che certamente farà loro dimenticare i turni snervanti e i pericoli che corrono quotidianamente. Evidentemente i criteri di priorità degli investimenti la dicono lunga su questa amministrazione.

In secondo luogo la gestione politicizzata delle partecipate da parte del centro destra come del centro sinistra che seguono le identiche logiche di spartizione di poltrone, porta ad avere un amministratore come Vagaggini che, visura alla mano, ha contemporaneamente 16 incarichi amministrativi.
Indipendentemente dal fattore etico che farebbe rabbrividire chiunque abbia un minimo di senso del pudore, ma come fa un amministratore ad essere un bravo amministratore se deve gestire in modo efficiente e contemporaneamente 16 realtà diverse? E’ ovvio che è impossibile.
Ma il potere evidentemente si disinteressa dell’efficienza e dell’efficacia delle società pagate con i soldi dei cittadini, l’importante è mantenere il maggior numero possibile di poltrone occupate.
In questi termini – concludono i portavoce comunali – noi consiglieri del M5S di Pordenone chiederemo quanto prima formalmente all’amministrazione comunale che l’attuale amministratore Vagaggini venga immediatamente rimosso dal suo incarico in Atap e che chi lo sostituirà, oltre alle competenze necessarie, non abbia altri incarichi ed emolumenti, in linea con il periodo storico che tutti i cittadini stanno vivendo.
Vedremo così la sbandierata trasparenza di Ciriani, già smentita peraltro nella costituzione stessa della Giunta comunale di Pordenone e ora nel rinnovo degli del C.d.A di Hydrogea”.

Contestualmente anche i consiglieri M5S di Cordenons Biason, di Porcia Veronese e di Fontanafredda Fiorillo, di Sacile Zuzzi hanno già annunciato che ufficializzeranno a breve la stessa richiesta alle rispettive giunte comunali.
Occorrono risposte chiare, efficaci, subito.

 

 

 

Read more

Solidarietà a Carla Lotto

Il gruppo del Movimento 5 Stelle di #Pordenone esprime tutta la propria solidarietà e gli auguri di pronta guarigione alla portavoce in Consiglio Comunale, Carla Lotto , per l’aggressione subita durante il suo lavoro di autista dell’#ATAP.image

Read more

LA NOMINA DI SILVANO ‪#‎PASCOLO‬ ALLA GUIDA DELL’‪#‎INTERPORTO‬? SEMPLICEMENTE SCANDALOSA

13879377_1245471888830620_7047378666939642163_n

E’ una nomina scandalosa quella di Silvano Pascolo alla guida dell’Interporto, che si rifà alla vecchia politica, poltronistica, che aiuta soltanto gli amici degli amici. Pascolo è già presidente di Confartigianato, di Concentro, componente del C.d.A. della Camera di commercio, della Fiera e della Fondazione di Pordenonelegge.
Nella nostra campagna elettorale il punto cardine per la quale abbiamo preannunciato la nostra battaglia è quello dell’amministrazione trasparente delle ‪#‎partecipate‬, nelle quali devono essere aboliti i doppi incarichi, che portano con sé possibili conflitti di interesse e non migliorano di certo il rendimento di chi viene incaricato. Invece, a Pordenone, per l’ennesima volta si verifica l’esatto contrario, con la nomina alla guida dell’Interporto di Pascolo e, da parte del Comune, di Giuseppe Gregoris nel medesimo C.d.A.
Nomine che tengono conto soltanto della politica della poltrona e non del merito. Troviamo inoltre ridicolo che queste categorie economiche nominino persone che non hanno nemmeno un’azienda.
Particolarmente inopportuna, inoltre, la nomina di Pascolo anche da un punto di vista dei conflitti d’interesse. E’ un manager pubblico che tra l’altro fa anche parte del comitato esecutivo di una Confidi, un ente che eroga credito: la possibilità di incorrere in un ‪#‎conflittodinteresse‬ è quanto mai probabile.

13882704_10154562075971844_8584861138443323761_n

 

Read more

STARGATE: UN PORTALE A DIFESA DELLA ‪#‎DEMOCRAZIA‬. ‪#‎Rousseau‬ ‪#‎BlogDelleStelle

di Mara Turani

Esiste un ‪#‎MoVimento‬ politico, tutto italiano, che ha avuto l’idea necessaria e tanto attesa di riportare in auge un concetto molto semplice: la democrazia diretta, ovvero il governo che torna nelle mani dei cittadini.
Il cittadino ridiventa sovrano in un sistema che vede la politica arenarsi sulle spiagge della corruzione e del malaffare, facendo i propri interessi a discapito del popolo, considerato ormai suddito. Esiste una possibilità quindi, una fessura nel sistema, un portale aperto (http://goo.gl/XQyql8) dove ci si può infilare a gamba tesa per raggiungere la Macchina Centrale. Esiste il modo di far cambiare il Quadro di Controllo, reimpostando le coordinate per cambiare rotta. Si tratta ora di fare il passo, avvicinarsi al portale ed entrarci. Alcuni di noi hanno già cominciato e, come viaggiatori nello spazio, ci stanno dando le indicazioni principali, gli strumenti di utilizzo della democrazia: Referendum, Bilancio Partecipato, Coinvolgimento Popolare su decisioni pubbliche. Strumenti che richiedono un po’ di impegno, verissimo, ma che danno risultati evidenti sin da subito, perché iniziano dalle esigenze locali e popolari.

13754235_855020814604026_363023756558088142_n
Chi di noi si avvicina a questo mondo, per certi versi alieno, si accorge strada facendo che nulla è impossibile e, come ci siamo più volte detti, la politica è semplice; la rendono difficile per tenerci lontani. Ma se è vero, teoricamente, che la POLITICA aiuta la realtà a splendere, NOI dobbiamo necessariamente aiutare la POLITICA, dando così vita alla tautologia che vede il NOI vicino ad una REALTA’ splendente. La porta è aperta dunque…
Il ‪#‎Referendum‬ sulla Riforma Costituzionale prossimo è un buon modo per iniziare a difendere la democrazia.
Se siamo in tanti, vincere è facile, come aprire una porta per cercare le stelle. ‪#‎IoVotoNO‬.

PARTECIPA ===>http://goo.gl/avM6Ry
ISCRIVITI AL M5S ===>http://goo.gl/XQyql8

Read more

#‎CULTURA‬ PART-TIME? ‪#‎NoGrazie

#‎CULTURA‬ PART-TIME? ‪#‎NoGrazie

13775910_10154549333581844_2742144490766356432_n

 

Concordiamo con il Sindaco ‪#‎Ciriani‬ nel pretendere impegno a tempo pieno da parte degli assessori.
‪#‎Pordenone‬ non si può permettere un assessore part-time soprattutto in ambito culturale, dove il Comune deve recuperare il tempo perduto e sono tante le cose da fare. Non crediamo nemmeno che il suo incarico di responsabilità possa legittimare un tale atteggiamento di superiorità e mancanza di rispetto verso i suoi subordinati, né nel contesto istituzionale del Comune, né all’interno della struttura ospedaliera. Se ‪#‎Tropeano‬ si sente un superuomo che viaggia al 200% lo dimostri in un solo campo. Quello che fa nel suo tempo libero (se non è retribuito da soldi pubblici) non ci riguarda.

Read more

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi