Tutti gli Sportelli di Soccorso SOSAntiequitalia del MoVimento 5 Stelle si sono riuniti venerdì 21 luglio 2017 presso la Sala Tatarella nel Palazzo della Camera dei Deputati a Roma. Il Deputato del MoVimento 5 Stelle Carlo Sibilia coordinatore dei Punti di Ascolto e promotore della riunione nazionale, ha introdotto i lavori ricordando i capisaldi alla base dell’iniziativa, ovvero essere vicini ai cittadini vessati, e dare loro i primi sostanziali strumenti di difesa sottolineando inoltre i possibili sviluppi futuri del progetto.

Il Deputato Emanuela Corda ha ribadito che il “problema” fisco è il problema principale in Italia dove un’economia sana ha bisogno di ossigeno cominciando in primis a far rispettare le leggi che già ci sono attraverso azioni forti sul territorio.

Con il supporto del collaboratore Legislativo Francesco Travaglino sono stati analizzati i dettagli del nuovo ente Agenzia delle Entrate-Riscossione, analizzando le opache incoerenze della legge vigente, illuminando lo scenario deprimente di Riscossione Tributi vecchio, farraginoso, prepotente, vessatorio, superficiale e tanto, tanto incompetente.

Si sono susseguiti gli interventi dei volontari dei Centri Regionali.
Racconti di verità vissute, di casi di piccola e media imprenditoria in cerca di aiuto, di persone in gravi difficoltà economiche e psicologiche lasciate sole o addirittura autoisolatesi dalla società per la vergogna di una situazione sfuggita di mano non a loro, ma sfuggita di mano ad Equitalia, ente disumano per eccellenza.

A sottolineare la gravità della situazione anche i racconti di persone vicine a meditare il gesto estremo, racconti che suscitano compassione, indignazione, rabbia, ma tanta stima per i nostri volontari, sempre determinati nel portare a termine il difficile compito di far vedere la luce in fondo al tunnel a persone che hanno perso la speranza.

Anche lo Sportello di Soccorso SOSANTIEQUITALIA M5S del FVG era presente a questo importante appuntamento con il suo gruppo di volontari, tra cui il Consigliere Comunale M5S Mara Turani. Per il gruppo è intervenuto il volontario fiscalista Mauro Capozzella, che ha fatto un puntuale resoconto di come è portata avanti l’attività nella nostra Regione, ricordando che lo sportello, costituito di un nutrito numero di volontari tra cui un assistente legali, uno psichiatra e attivisti, è finanziato grazie alle donazioni spontanee degli attivisti, della donazione del gettone di presenza dei Consiglieri Comunali del territorio e del sostegno di Marco Zullo Deputato M5S al Parlamento Europeo.

Capozzella è poi entrato nel merito del lavoro svolto presentando i numeri: 3,5 milioni di euro di cartelle in soli 5 mesi conseguenza di un drammatico indebitamento pro capite, ma soprattutto ha comunicato alla platea di volontari un risultato ancora più eclatante: l’Amministrazione comunale di Pordenone, preso atto dell’importanza dello strumento, palesata anche dai vari organi di stampa locali, ha annunciato l’apertura uno sportello analogo presso i locali del Comune di Pordenone.

(Al sindaco di Pordenone quindi il gruppo augura di trovare professionisti appassionati e disinteressati come i volontari del MoVimento 5 Stelle auspicando che dall’annuncio si passi all’immediata concretizzazione del progetto. Buon lavoro Sindaco)

Ogni Centro Regionale, sempre nel rispetto delle indicazioni e dei consigli di Carlo Sibilia, si è organizzato, logisticamente parlando, in maniera diversa, ma ogni Centro ha anche portato testimonianze di approcci diversi ed efficaci per aiutare i cittadini vessati da Equitalia, approcci frutto di creatività e passione.
Ecco che allora, come previsto negli intenti esposti dal Deputato Carlo Sibilia, si rende , quasi automaticamente, necessaria una condivisione di questi approcci a livello nazionale, che si estrinseca attraverso nuovi strumenti di condivisioni dei metodi, approcci, strategie e discussioni.
Quindi, sancito il successo dei Centri Regionali ora Carlo Sibilia propone un inevitabile passo avanti con una azione più potente organizzata ed efficace.

Dal piccolo al grande, dove mille volontari “uno vale uno” valgono un milione, quando sono uniti negli ideali del MoVimento 5 Stelle .